ToccafondoXBioPittore, illustratore, cineasta, Gianluigi Toccafondo (San Marino, 1965), diplomato alla Scuola del Libro di Urbino, si presenta come il capofila di quella generazione di pittori prestati all’animazione che sta caratterizzando la scena italiana. Un artista a tutto tondo, innamorato dell’arte grafica, del cinema e delle rispettive ibridazioni e trasformazioni. I personaggi nei suoi disegni e nei suoi video si trasformano, si allungano, si deformano. Toccafondo ci mette poesia e riesce a raccontare con piacevole leggerezza un mondo che vive.

Nell’ambito dell’animazione d’autore il nome di Gianluigi Toccafondo occupa un posto di particolare rilievo. Nel mondo della pubblicità e per la televisione ha realizzato sigle per programmi di successo (Tunnel, Avanzi, Carosello), il logo e la sigla della Fandango (che ha prodotto i suoi ultimi film), campagne rimaste famose come quella per la Sambuca Molinari, per la Levi’s, e la United arrow. E’ stato tra le altre cose aiuto regista del film Gomorra di Matteo Garrone.

I suoi quadri e disegni “in movimento” sono frutto di una tecnica mista: prima l’immagine viene fotografata su un video o su un monitor, poi ingrandita e distorta con la fotocopiatrice, infine essa diventa supporto per la realizzazione pittorica. Toccafondo dà così corpo a un concetto d’arte multimediale, dove con uno stile e una tecnica raffinata, le forme diventano oggetti fluttuanti, avvolgenti, in un contesto dalle valenze surreali e oniriche.

Oggi vive tra Bologna e Milano.